Da anni all’interno del coordinamento pedagogico CET si affronta il tema di corsi teorici-pratici sul significato e sulle tecniche del documentare.
In questo percorso formativo si dovrebbe ragionare su una questione importante che solo apparentemente può sembrare marginale: i “materiali informativi “che vengono utilizzati per la presentazione del servizio ai genitori o i “quadernoni” che raccolgono, per ciascun bambino, le produzioni realizzate in occasione di questa o quella attività o situazione/espressione personalizzata, che grado di parentela hanno con quella che chiamiamo documentazione?
Ne rappresentano una faccia? Ne costituiscono la ragione fondamentale?
Quale rapporto esiste tra la qualità e la quantità delle informazioni che si ritiene di dover fornire?
È possibile – e se sì in che modo fare una verifica dell’efficacia comunicativa dei materiali presentati e prodotti?
Se nel “Quadernone” inseriamo storie, esperienze e aneddoti personali, da quali fonti ne traiamo spunto? Dalla memoria implicita delle educatrici? Dalle osservazioni fatte? Come? Con quali strumenti?
Il diario di bordo o altro strumento di osservazione in che rapporto stanno con la documentazione?
Si tratta di avere strategie per meglio comprendere, per riflettere e assumere consapevolezza della pratica educativa. La documentazione come strumento di formazione e autovalutazione, aiuta le educatrici (e tutti coloro che sono chiamati a progettare e programmare) ad assumere consapevolezza critica della propria pratica, del proprio contesto di lavoro. È qui che la quotidianità si qualifica e riqualifica.

Attraverso il proseguo di questa attività formativa si intende pervenire all’elaborazione di una attività di documentazione che espliciti e dia valore a ciò che accade all’interno dei Nido.

Obiettivi

  • fornire strumenti di promozione della cultura dei servizi 0/3
  • rendere fruibile all’esterno la documentazione dei percorsi attivati
  • promuovere competenze documentative
  • valorizzare le esperienze

Esperti
Lauredana Biccheri
pedagogista Regione Umbria – componente del Gruppo Nazionale Nidi

Claudio Ugolini
Maestro d’Arte – Centro di documentazione – Comune di Riccione

Coordinamento Pedagogico CET

Periodo
Febbraio/Maggio 2013